OTHER WORKS / OUT-DOOR PRIVATE VIEW
Out-Door Private View

70 stendibiancheria, tessuto - 3.8x5.3x5.3m - 2007

70 drying racks, cloth - 3.8x5.3x5.3m - 2007

_theoretical notes

OUT-DOOR PRIVATE VIEW


Limite tra mondo esterno e interno, oppure diaframma o sipario nello spazio interno, la porta costituisce da sempre il segno simbolico del passaggio che relaziona l’uomo al suo ambiente.

Qui a regolare il passaggio di persone tra due elementi spaziali adiacenti non è la porta che rimane chiusa ma una fragile e, apparentemente, ordinata costruzione costituita da stendibiancheria che, pur dando opportunità di comunicazione, allo stesso tempo, realizzano una separazione fisica tra dentro e fuori sia reale che metaforica, quest’ultima come indice di confine tra pubblico e privato, tra intimità e socialità. Partecipano alla struttura pezze di tessuto rosso appese ai fili, mentre all’angolo della costruzione un’incrinatura buca la rigida geometria del disegno, dando l’idea di crollo imminente bloccato in un fermo immagine.

OUT-DOOR PRIVATE VIEW_theoretical notes_ITA