SELECTED WORKS / NEW ORLEANS
New Orleans

Video – DV - 3'27'' - 2007


Stills from video

_theoretical notes

NEW ORLEANS


di Alessandra Lappano


Una donna è seduta ad un tavolo, sul tavolo sono segnate le posizioni di una serie di forme, come se fosse la vista in pianta degli edifici di un’ipotetica città. La donna posiziona le forme sui rispettivi segni per comporne la volumetria, ma il volume non “resta”, precipita in un elemento naturale: l’acqua, creando così una città-quadro fatta di macerie.

Molto di ciò che ci circonda è già maceria prima di diventarlo poiché ci rende saturi e insensibili alla sua "caduta", al suo frastuono. Se ogni giorno i telegiornali non ci fornissero immagini di eventi disastrosi, di piccole o grandi catastrofi, ci sembra che non sia accaduto nulla, che il tempo sia passato inutilmente. Il disastro sarebbe così la vera essenza del mondo, il terremoto rivelerebbe la realtà della terra così come l’inondazione quella dell’acqua e l’agire o il non agire dell’uomo, che semplicemente osserva, le responsabilità.

Ma a ben guardare ed in fine, c’è la possibilità di un punto di vista diverso. Così al deserto convesso di un universo in espansione non si aggiungerà il deserto concavo e inondato dell’implosione dei punti di vista.

--------------------

A woman is sitting at a table, on the table the position of a range of shapes is marked, as if it was the map of a hypothetical city. The woman positions the shapes on their related marks as if she wanted to make up the volume of the city. The volume does not “remain” but precipitates into a natural element: water, thus constituting a picture-city made up of rubble.

Most of what is surrounding us is already rubble before becoming it, since it makes us filled with and insensitive to its “fall”, its noise. If the television news does not provide us with images of disastrous events, of small or huge catastrophes, it seems to us that nothing happened, that time passed by in vain. So disasters would be the real essence of the world, earthquakes would reveal the reality of the earth as well as floods that of water and man’s acting or non-acting (i.e. simply observing) would reveal his responsibility.

But as a matter of fact and lastly, a different point of view is possible. So the convex desert of a universe in expansion will not be added with the concave desert flooded by the implosion of the points of view.

NEW ORLEANS_theoretical notes_ITA

NEW ORLEANS_theoretical notes_EN


NEW ORLEANS_critique first prize Video.it8 by Francesco Bernardelli_ITA

NEW ORLEANS_critique first prize Video.it8 by Francesco Bernardelli_EN