SELECTED WORKS / ALGORITHM
Algorithm

Video documentation - HD - 5'24'' - 2013

Un algoritmo è un procedimento formale che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi, nel secolo scorso il concetto di algoritmo venne formalizzato per risolvere il problema matematico della "decisione".


La performance si basa su un sistema composto da due micce, una taglierina, un dia-proiettore che proietta su una parete l'indicazione della velocità alla quale brucia la miccia (110s/m ±10%) e una carica esplosiva inserita all'interno del dia-proiettore.

Il ±10% sta ad indicare che la velocità di combustione della miccia (110 secondi per percorrere 1 metro) non è un dato certo ma una velocità teorica, che può quindi variare entro due limiti. Proprio su questo dato si basa la performance il cui esito diventa così del tutto imprevedibile anche per gli artisti stessi.

Il sistema prevede che le due micce vengano accese simultaneamente e, a seconda che una miccia bruci più velocemente dell'altra, il sistema di chiusura della lama della taglierina verrà messo in funzione un attimo prima o un attimo dopo il “passaggio” dell'altra miccia, interrompendo o meno il processo che può far esplodere il dia-proiettore.

È grazie a questo principio che l'osservatore si schiererà inevitabilmente a favore di un esito o di un altro e di conseguenza la sua aspettativa verrà soddisfatta o delusa, rendendo così il momento più interessante della performance quello dell'attesa, quel tempo in cui la tensione sale prima della sua risoluzione.

--------------------

An algorithm is an effective procedure that solves a specific problem in a limited number of steps. Last century the concept of algorithm has been formalized to solve the mathematical problem of "decision".


The performance is based on a system composed by two fuses, a guillotine cutter, a slide projector projecting on a wall the indication of the speed at which the fuse burns (110s/m ±10%), and an explosive charge inserted within the slide projector.

±10% indicates that the burning rate of the fuse (110 seconds per meter) is only a theoretical speed that can vary within two given limits. The performance is based around this characteristic, whereby its outcome is unpredictable, even for the artists themselves.

The device foresees that the two fuses ignite simultaneously. Depending on which fuse will burn faster the guillotine's knife will fall either, before or after the "passage" of the fuse that could be responsible for the explosion of the slide-projector.

This principle impels the observer to favor one or the other possible outcomes building on his expectation that will end up being either disappointed or satisfied. This turns the waiting itself into the most important element of the performance in which tension builds up just before resolution.